Fondazione S. Carlo Onlus

​Attività formativa

ATTIVITA' FORMATIVA

Il  modello della Fondazione, attento sia alla lettura dei bisogni formativi e occupazionali delle persone sia ai mutamenti sociali e del mercato del lavoro, propone corsi flessibili e innovativi nelle modalità e nel contesto. Al fine di garantire percorsi personalizzati, la Fondazione progetta e realizza sia attività di formazione di gruppo, sia “one to one”.

Le aree formative che hanno trovato sviluppo stabile negli anni riguardano la formazione di base e propedeutica (informatica, tecniche di ricerca del lavoro, bilanci di competenze, laboratori di cucina) e la formazione professionale nei settori alberghiero, ristorazione, pulizie.

I corsi sono finanziati attraverso la partecipazione a bandi promossi da enti pubblici, oppure sono sostenuti con fondi provenienti da enti  privati e fondazioni.

Tre approcci per le diverse esigenze

​Formazione
​​di base

​​Formazione 
​propedeutica

​Formazione
professionalizzante

​Formazione di base

​​La formazione di base è ​ incentrata su competenze essenziali per favorire sia l'accesso al lavoro e alla formazione negli scenari emergenti, sia lo sviluppo di un percorso individuale e professionale.

  • ​informatica
  • ​italiano per stranieri
  • ​Sicurezza e HaCCP
  • ​Ricerca attiva del lavoro

Nel laboratorio di informatica, con un approccio pratico e mirato, si realizzano corsi di circa 30 ore ciascuno volti a conoscere e utilizzare gli strumenti e i canali utili per la ricerca del lavoro (stesura del CV, inserzioni, motori di ricerca). Inoltre, si è messo a punto un percorso di bilancio professionale/di competenze utilizzando l’arteterapia e la formazione orientata alla crescita, sia dell'individuo sia del gruppo.


​Formazione ​propedeutica

Si tratta di una formazione atta a sviluppare e rafforzare abilità di carattere generale, a largo spettro, relative alle modalità di comportamento nei contesti sociali e di lavoro. Tali abilità sono importanti perché vengono utilizzate quando si prendono delle decisioni, quando si sta con gli altri, quando ci si misura con l’operatività; esse si specificano ulteriormente e progressivamente nel corso dell’apprendimento sul lavoro.  
I laboratori attivati possono essere concepiti come moduli distinti, dalle 10 alle 40 ore, oppure essere integrati tra di loro.
I principali vertono sulle seguenti attività: cucina, arteterapia, pulizie, orticoltura.



Formazione Professionalizzante

Non riconducibile a qualifiche, la formazione professionalizzante di base erogata intende trasmettere le conoscenze e le competenze necessarie all'esercizio di una professione. Comprende formazione teorica e pratica, svolta sia in aula sia in azienda. In questo modo la formazione-addestramento che può andare ad intercettare le esigenze di reclutamento/selezione/inserimento delle aziende, è imprescindibile da un lavoro sulla persona di tipo motivazionale, relazionale e di empowerment.

Operatore polivalente della ristorazione
Il corso, che si compone di una formazione intensiva  (100 ore di aula/laboratorio erogate in orario part time) e di un tirocinio di 3 mesi, è finalizzato a far acquisire le conoscenze/abilità richieste per svolgere alcuni basilari compiti professionali nell’ambito del settore ristorativo. Questo comprende la ristorazione commerciale (ristoranti tradizionali, ristoranti gourmet, ristoranti d’albergo, gastronomie di centri commerciali), e della ristorazione collettiva (mense scolastiche, aziende di produzione pasti)

ATTIVITA' E PROGETTI

Come realizziamo l'avviamento al lavoro

​Servizi
al lavoro

​Dote
unica lavoro

​Fondo Famiglia
Lavoro